Home / Consigli sulla fotografia / 10 Consigli per scattare foto-ritratti nello studio

10 Consigli per scattare foto-ritratti nello studio

Share on Facebook17Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lavorare nello studio è quasi l’esatto opposto di fotografare all’esterno, specialmente per i ritratti. Per quanto riguarda lo sfondo con gli scatti di ritratti, il focus è essenzialmente sul soggetto in posa, ma gli elementi circostanti contribuiscono al risultato finale. Inoltre lo studio presenta alcune situazioni di illuminazione più impegnative, il fotografo deve creare la luce, invece che modificare quella che sta fornendo il sole.

 

Poiché il lavoro nello studio da soli può essere difficile, aggiungere persone spesso può rendere le cose esasperanti. Ecco 10 consigli per fotografare ritratti nello studio che abbiamo trovato davvero utili.

 

1- Mentre scatti pensa allo studio come una sala da bowling

178199654_a745426a62

Con i tuoi modelli in posa e tu direttamente di fronte a loro, puoi soltanto muoverti avanti e indietro. Non puoi muoverti a destra e a sinistra e tutto dipende da quanto è ampia l’illuminazione, né può il modello. Invece che fare due passi a sinistra, dovrai chiedere al modello di girarsi.

 

2- Guarda l’orologio

4721798240_0beb2a46ab

Non per il tempo, ma per la direzione al tuo modello. È molto facile confondersi e confondere se chiedi loro di girarsi a destra o a sinistra, ma girare in senso orario o antiorario è lo stesso per voi e per il modello.

 

3- Chi ha ragione?

2974355359_c46bc107c5

Mentre senso orario e senso-antiorario possono aiutarti in una qualche misura, qualche volta hai bisogno di far spostare il modello a destra o a sinistra, e per questo hai bisogno di sapere chi ha ragione. È meglio se gli chiedi di spostarsi alla loro destra così non hanno dubbi su dove andare. Questo è molto importante quando si tratta di modelli che non lo fanno per professione, come gli studenti delle scuole superiori.

 

4- Ottieni un primo piano

3781850919_cb19ecc47f

C’è e ci sarà sempre da parlare sulle lenti zoom per lo studio, ma se puoi rimani sui primi piani. Le foto tendono ad essere più nitide e devi dare meno importanza allo sfondo. L’ obiettivo standard da usare per i migliori scatti di ritratto va tra gli 80 mm ai 200 mm. Se scatti con una fotocamera che ha un sensore con funzione di ritaglio, non dimenticare di includerlo nella scelta delle lenti. Le fotocamere Canon full- frame tendono a preferire lenti come 85 mm f/1.2 e 132 mm f/2, mentre le fotocamere con sensori con funzione di ritaglio tendono a preferire lenti come 50 mm f/1.2 e f/1.4. Anche le fotocamere Nikon preferiscono l’obiettivo 85 mm f/1.4.

 

5- Sii alla giusta altezza

1106389375_5109b00cdc

La tua altezza, combinata con la distanza tra te e il modello, e la loro altezza ti garantirà che sei regolato alla giusta altezza. Dato che la maggior parte dei ritratti risulta migliore se scattata al livello degli occhi del modello, hai bisogno di adattarti. A volte questo significa piegarsi un po’ o addirittura mettersi in ginocchio, o altre volte potresti aver bisogno di salire su uno sgabello o una scaletta per aumentare un po’ la tua altezza. La prospettiva sbagliata può davvero rovinare un ritratto.

 

6- 1/125 e dimenticatene

108022748_955211ffd9

Le impostazioni della fotocamera per scattare in studio sono abbastanza semplici e inequivocabili. Imposta la tua fotocamera in modalità manuale, imposta l’ISO a 100 ( o 200 se non hai 100) e il tempo di scatto a 1/125. A causa dei flash non ci sarà praticamente nessuna differenza tra scattare a 1/110, 1/125, 1/160 o 1/1200 di secondo.

 

7- Utilizza un Esposimetro

SEKONIC DUAL MASTER L-558 Light meter

Nella fotocamera la misurazione è importante , ma non considera le configurazioni multi-luce , né può aiutarti a fissare la tua esposizione alla luce al primo scatto, o esporre adeguatamente le luci sui capelli o le luci dello sfondo con un soffio. Solo perché sai come leggere un istogramma, non significa che non dovresti usare un esposimetro , ti tirerà fuori dalle preoccupazioni sull’illuminazione.

 

8- Focus sugli occhi

1858987086_ec617abb70

Indipendentemente dall’apertura che scegli, per la profondità di campo o no, gli occhi sono quelli che raccontano realmente la storia di un ritratto. La tua attenzione dovrebbe essere sempre sugli occhi, dove stanno guardando e assicurati che siano a fuoco.

 

9- Opera un bilanciamento del bianco personalizzato

4793669713_9cffa76539

Noi sappiamo , che il bilanciamento del bianco qui viene attivato più volte, ma per una buona ragione! I modificatori di luce da studio, come ombrelli, softboxes, snoot (coni in plastica o alluminio), hanno tutti un effetto sul risultato di colore delle luci dei flash, così facendo un bilanciamento del bianco personalizzato prima di ogni scatto assicura la più accurata rappresentazione del colore possibile.

 

10- Prova solo una luce

2787727386_483caaea8b

Il famoso fotografo di moda Helmut Newton era famoso per l’utilizzo di una sola luce. Così facendo e cambiando l’angolazione rispetto al modello puoi creare ombre drammatiche e meravigliose foto. Solo perché hai accesso a una marea di flash non significa che hai sempre bisogno di usarli. Prova alcuni metodi più semplici per l’illuminazione e modifica quella singola luce invece di usare tutti gli strumenti nella tua cassetta degli attrezzi.

Sorgente: http://www.lightstalking.com  Traduzione: Angela De Angelis
Share on Facebook17Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Su Angela De Angelis

Ciao a tutti sono Angela De Angelis! Ho 26 anni e sono laureata in lingue e letterature straniere. Mi piace molto la fotografia, anche se non sono molto brava con la macchina fotografica! Solitamente le foto le faccio scattare dai miei amici e le tengo tutte nella mia camera, sono un ricordo di una gita, un viaggio o una semplice chiacchierata al bar. Ma mi ricordano che ogni scatto rappresenta un momento memorabile della mia vita...

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: