Home / Fotografare paesaggi / Come fotografare i fulmini dall’inizio alla fine

Come fotografare i fulmini dall’inizio alla fine

Share on Facebook3Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Fotografare i fulmini non è poi un’impresa così difficile come in apparenza potrebbe sembrare, ma può diventarlo se non si applicano le giuste basi della fotografia e soprattutto della sicurezza.

fotografare i fulmini11_

Infatti questa guida vi illustrerà ciò di cui avrete bisogno per fotografare un fulmine dall’inizio alla fine.

 Ecco quello che vi serve:

– telecamera

– treppiedi

– controllo scatto remoto(opzionale)

– camera di protezione contro la pioggia ( cliccate qui per vedere il precedente tutorial)

fotografare i fulmini10_

L’importanza della sicurezza

Prima di immortalare un fulmine, è importante stare attenti, essere consapevoli e soprattutto preparati. I fulmini sono molto pericolosi così come la forte pioggia e la grandine.Ma prima di decidere di fotografare un fulmine, assicuratevi di leggete attentamente questo tutorial.

Come immortalare un fulmine

Non ho intenzione di divulgarmi troppo su questa sezione, perchè dovrei scrivere tanto. Ma se si vuole approfondire questa tematica, qui di seguito c’è un pdf dove potete trovare ogni sorta di informazione.

Per sapere se c’è in previsione un temporale ci sono due utili siti web che dovete conoscere: Rete Meteo e Tempo nascosto. Una volta appurato che c’è in corso un temporale, per seguire dettagliatamente sul radar la densità dei fulmini in tempo reale, è possibile collegarsi a due nuovi siti web vale a dire: Wunder e Chaser Tv.

Ottenere lo scatto

Una volta che avete capito dove avverrà la tempesta di fulmini, è importante impostare per bene la fotocamera in modo da ottenere un bel scatto. Una cosa che molte persone fanno è quella di immortalare il fulmine ignorando però l’inquadratura della ripresa.

Una volta che sapete dove avverrà la tempesta, assicuratevi prima di tutto di avere le impostazioni giuste per lo scatto.Durante un temporale, non è consigliabile stare all’aria aperta vicino ad un treppiede di metallo. Potrebbe essere molto pericoloso.

Ma una volta che avete impostato la fotocamera verso il punto del cielo più interessato dai fulmini, è possibile impostare una funzione grazie alla quale consente di scattare continui fotogrammi. A questo riguardo è fondamentale lasciare li l’attrezzatura e aspettar in un posto sicuro, finchè la tempesta non passa.

 fotografare i fulmini12_

Se l’illuminazione è molto forte e di conseguenza troppo vicina, le impostazioni che io trovo corrette per me sono: f/7 ISO100 e 30s, mentre se l’illuminazione è un po’ lontana allora vanno bene le seguenti opzioni: f/5 ISO100 e 30s.

Ma per poter scattare delle belle fotografie è importante effettuare dapprima un paio di scatti di prova.

Tutte le foto esposte in questa esercitazione sono state scattate con la seguente modalità: f/7 ISO100 e 30s. Utilizzando queste impostazioni, potrebbe essere un buon punto di partenza per scattare al meglio un fotogramma.Per mantenere una scena interessante è consigliabile mantenere l’orizzonte più basso possibile al fine di inquadrare l’immagine nel miglior modo.

Modificare la vostra foto

Fatemi un favore, se non avete mai girato una foto utilizzando la modalità RAW per cortesia, fatelo ora!Per fare un buon lavoro, è importante impostare la modalità di scatto continuo per essere sicuri di cogliere l’attimo. Ma mai impostare il bilanciamento del bianco corretto per le foto di illuminazione.Se la foto è ripresa in JPEG è molto difficile modificarla.

Il montaggio che sto per descrivervi,  sarà ipotizzato sia con l’utilizzo di Adobe Lightromm o Adobe Camera RAW per Photoshop.Questa foto illustra ciò che si otterrebbe se scattaste direttamente dalla fotocamera in modalità JPEG invece di RAW.

fotografare i fulmini01_

Il bilanciamento del bianco è troppo marcato e l’illuminazione al contempo stesso non compare come dovrebbe:Ora, ecco la stessa immagine con la modifica. Ho utilizzato uno screenshot da Adobe Camera RAW al fine di mostrare le modifiche che sono state fatte.

Una regola empirica da tenere in mente: il fulmine viene sempre ben visto se si utilizza un bilanciamento del bianco molto leggero.Qui c’è la stessa immagine modificata in Adobe Camera Raw. Anche gli utenti di Lightroom possono fare le stesse modifiche.

fotografare i fulmini02_

Ora la foto appare molto più in movimento, e il fulmine è posizionato in un punto strategico. E’ possibile vedere di seguito tutte le modifiche effettuate. Il bilanciamento del bianco è stato tirato fino in fondo, mentre contrasto, brillantezza, chiarezza e ombre sono stati tutti messi in evidenza al fine di rendere la foto veramente straordinaria.

fotografare i fulmini03_

 Impilate i vostri scatti

Se siete fortunati, è possibile catturare dallo stesso punto una serie di fulmini. Se volete evidenziare l’intensità della tempesta è possibile «impilare» tutte queste immagini in Photoshop . Ma per poter fare questo avrete bisogno di Adobe Bridge o di Adobe Photoshop.Se non disponete del programma Adobe Bridge, non demoralizzate! E’ possibile ottenere lo stesso risultato nel seguente modo: bisogna aprire tutte le immagini, copiare e incollare al contempo stesso un’immagine sopra l’altra.

Prenderemo in considerazione questo metodo utilizzando le foto qui sotto.

fotografare i fulmini04_

fotografare i fulmini07_

fotografare i fulmini06_

fotografare i fulmini05_

In Bridge

  • Importate tutte le vostre foto in Bridge
  • Successivamente aprite una foto in Adobe Raw attraverso il programma Bridge provate a modificarlo a proprio piacimento.
  • A questo punto selezionate tutte le foto, fate clic con il tasto destro del mouse e selezionate la voce « Sviluppare impostazioni> Conversione Precedente»
  • Con tutte le foto selezionate fate clic su Strumenti> Photoshop. Caricate i file in Photoshop. A seconda di quante foto avete a disposizione, questo passaggio appena menzionato può richiedere un bel po’ di tempo.
  • Una volta che sono stati caricati, potete passare in Photoshop e iniziare a lavorarli.

In Photoshop:

  • Assicuratevi che nessuno dei layer siano visibili tranne che per lo strato inferiore facendo clic sull’icona piccola.
  • Partendo dal livello più basso cliccate sulla voce «Opzione di fusione del livello» e selezionate in seguito la voce «Alleggerire». Con questa modalità gli strati si fondono insieme mantenendo solamente le aree più chiare della fotografia.fotografare i fulmini09_
  • A questo punto continuate a selezionare ogni livello e cambiate il processo di Fusione con la modalità «Alleggerire». Cambiando ogni strato, si vedranno comparire sempre più fulmini.

 fotografare i fulmini10_

A questo punto, la vostra foto è fatta! E’ possibile appiattire l’immagine e salvarla in qualsiasi formato si voglia.Spero che abbiate trovato questo tutorial davvero utile.

Sorgente:http://petapixel.com Traduzione: Nadia Conace
Share on Facebook3Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

300Fotografare i fulmini non è poi un’impresa così difficile come in apparenza potrebbe sembrare, ma può diventarlo se non si applicano le giuste basi della fotografia e soprattutto della sicurezza. Infatti questa guida vi illustrerà ciò di cui avrete bisogno per fotografare un fulmine dall’inizio alla fine.  Ecco quello che vi serve: – telecamera – …

Review Overview

User Rating: Be the first one !
0

Su Nadia Conace

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: