Home / Macrofotografia / Macrofotografia della natura: consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti

Macrofotografia della natura: consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti

Share on Facebook41Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Nel corso del nostro ultimo post della serie Fotografo Professionista alla Riscossa, il nostro professionista ha condiviso i suoi migliori consigli sulla macrofotografia della natura al fine di aiutare il nostro apprendista ad imparare a scattare fotografie nitide a fiori selvatici, licheni, farfalle e molto altro.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_01

Vi presento il nostro fotografo professionista

Ross Hoddinott è uno dei fotografi naturalisti più conosciuti in Gran Bretagna, ed è specializzato nel saper entrare perfettamente in sintonia con la natura attraverso il suo obiettivo Macro. Il trentacinquenne originario della Cornovaglia è stato di recente nominato uno degli ambasciatori Nikon nel Regno Unito. Potete scoprire di più sui suoi libri, workshops e guardare le sue splendide immagini su www.rosshoddinott.co.uk.

Vi presento il nostro apprendista

Jan Churchward vive a Torbay, dove lavora come funzionaria finanziaria per un centro sanitario locale. Insolitamente, Jen non si è auto-nominata come nostra apprendista – è stato infatti suo marito Derek, a sua insaputa, a proporci il suo nome. Sono entrambi appassionati di fotografia, ma mentre lui ama i panorami, lei si è appassionata maggiormente alla macrofotografia all’indomani dell’acquisto della sua D60, circa cinque anni fa. É stato così che ha incontrato Ross e il nostro team per una giornata di shooting, fotografando la flora e la fauna nei pressi di Bude, in Cornovaglia.

Valutazione tecnica

Mentre scattavano foto dei fiori lungo la Coombe Valley, Ross ha suggerito a Jen di impostare la sua macchina in questo modo, al fine di migliorare la resa delle immagini scattate:

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_02

Bilanciamento automatico del Bianco

Mantieni i verdi puliti

Ross dice… Nel contesto del bosco, l’enorme quantità di fogliame verde ingannerà l’impostazione del bilanciamento automatico del bianco, e conferirà una complessiva dominanza di colore allo scatto.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_03

Bilanciamento del bianco su “Cloudy” (Nuvoloso)

Ho fatto passare Jen da un bilanciamento del bianco automatico all’impostazione manuale del bilanciamento del bianco su nuvoloso, riscontrando un miglioramento immediato dell’aspetto dei suoi scatti sul display LCD.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_19

Piedi allargati

Ross dice… Per scattare foto ai fiori nel bosco è necessario tenere la macchina il più vicina al suolo possibile. Il treppiedi di Jan non si abbassava abbastanza –  ma ho scoperto che è possibile svitare la colonna al centro per permettere ai piedi di allargarsi verso l’esterno.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_21

Aggiornamento Live

Ross dice… Sono sempre restio a suggerire alle persone di aggiornare la loro macchina fotografica. Tuttavia, la D60 di Jen non possiede LiveView, un supporto estremamente utile per la macrofotografia, in quanto consente di verificare la messa a fuoco in maniera molto precisa. Ho lasciato che Jan testasse una D7100 che ho preso in prestito da Nikon in modo che potesse verificare i vantaggi del video display del mirino.

Consigli per pianificare gli scatti di macrofotografia della natura.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_14

Fotografare i soggetti frontalmente

Jan dice… Sarebbe stato molto semplice avanzare senza accorgersi di questa felce in miniatura (Hard Fern, o Blechnum spicant), dal momento che non è certo più grande di una vostra unghia.

Non c’era certo penuria di piccoli esemplari da fotografare, tuttavia Ross ha suggerito di prendere una specie che fosse abbastanza distante dal tronco dietro in modo che lo sfondo risultasse davvero sfocato.

Alcune felci avevano degli sfondi con piccole macchie bianche, che si rivelarono particolari fonti di distrazione. Ross spiegò che era meglio fotografare tali soggetti frontalmente, in modo da poter avere l’intera testa a fuoco senza che fosse necessario ricorrere ad una minore apertura- di nuovo, assicurandosi che lo sfondo non fosse troppo intrusivo.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_05

Rimuovete ogni distrazione

Ross ha usato un paio di forbici che teneva nel suo zaino per rimuovere fili d’erba presenti sullo sfondo.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_12

Scegliete i soggetti migliori

Jan dice… Speravamo di cominciare a scattare foto agli Zegopteri all’alba, ma le condizioni atmosferiche ventose ce lo hanno reso impossibile. Ci siamo diretti allora verso il più riparato bosco di Coombe Valley, vicino a  Kilkhampton, in Cornovaglia. Vicino al sentiero abbiamo notato un paio di Orchidea maschia (Orchis mascula).

Ross mi ha spiegato che è sempre auspicabile trascorrere del tempo a cercare le specie migliori, al fine di trovare quelle che offrono uno sfondo più chiaro.

Sembrava uno scatto lineare, ma mi è bastato il tempo di sistemare il Plamp e aggiungervi un riflettore per far spiccare meglio i colori del fiore rispetto a ciò che li circondava, per comprendere quanto bisogna essere organizzati per scattare fotografie come queste.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_18

 

Messa a fuoco manuale

E difficile usare l’Atofocus in maniera efficace quando ci si trova estremamente vicini al soggetto da fotografare. Ross ha insegnato a Jan mettere a fuoco manualmente senza giudicare il contrasto ad occhio, ma girando l’anello del fuoco finché la luce verde AF non appaia nel mirino.

 Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_23

Prima messa a fuoco e movimenti lenti

Jan dice… Speravo di trovare farfalle, ma le condizioni ventose e la tarda primavera hanno fatto in modo che Ross non fosse sicuro al 100% di poterne trovare. Abbiamo pertanto aspettato che fosse più tardi prima di recarci alla riserva naturale di Marsland Mouth.

Ross ha individuato una siepe alla fine della valle da più di un miglio di distanza, affermando che se ci fossero state delle farfalle sarebbero state sicuramente lì.

Incredibilmente, giunti ad una biforcazione del parco, abbiamo notato quattro piccole Heliconiinae (Boloria selene), e ho deciso di attrezzarmi per seguirle su e giù per il sentiero.

Ross mi ha spiegato che avrei avuto bisogno di ricorrere al Prefocus, e successivamente spostarmi lentamente per scattare la foto. Malgrado una maggiore apertura regalasse scatti migliori, Ross ha detto che in giornate ventose come questa ci sarebbe stato bisogno di una maggiore profondità di campo, perciò mi ha consigliato un’apertura di f/5.6 o f/8.

Nonostante io abbia scattato la maggior parte delle foto alla superficie superiore delle ali, adoro le fantasie particolari deIla parte inferiore delle ali di queste Heliconiinae.

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_04

 

Spingere l’istogramma

Ross mostra a Jen come dare ad uno scatto la maggior esposizione possibile senza bruciare le parti di massima luce.

 Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_13

Prova qualcosa di nuovo!

Jan dice… Ross mi ha spiegato che questa tecnica astratta è stata resa celebre da una giovane fotografa tedesca, Sandra Bartocha. Il trucco è quello di prendere una doppia esposizione dello stesso fiore e sovrapporre un’esposizione corretta con una non a fuoco.

Purtroppo la mia Nikon D60 non ha un impianto di esposizione multipla, perciò ho dovuto usare la D7100 che Ross aveva preso in prestito dalla Nikon. Nel Menu, si può andare sull’opzione di Esposizione Multipla e impostare il Numero di Scatti su 2, lasciando l’opzione Auto gain attivata.

Così ho scattato una foto come al solito con il focus impostato per il fiore di aglio selvatico (Allium ursinum), e  ho preso la seconda esposizione con la lente a fuoco.

Quanto il secondo scatto necessiti di essere sfocato è una questione di gusto personale, perciò ho dovuto scattare un cospicuo numero di immagini prima di trovarne uno che mi rendesse soddisfatta appieno.

 Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_17

Cercate immagini in luoghi improbabili

Jan dice… Ross sosteneva che è possibile trovare fantastici scatti macro nei posti più impensabili, così dopo pranzo ci siamo diretti verso il cimitero di Morwenstow.

Adagiato su un pendio vicino alla costa della Cornovaglia, le sue pietre sepolcrali hanno di certo assistito ad ogni tipo di condizione atmosferica. Ma è stata questa lapide risalente al 1798 ad attirare la mia attenzione. C’era una bellissima figura di angelo inciso nella sua superficie, ricoperto di Rhizocarpon geographicum.

Inquadrando molto da vicino, ho potuto concentrarmi sulle fantasie pittoresche dei licheni. Il trucco in questo scatto era quello di assicurarmi che il mio treppiedi fosse allineato in modo che il retro della macchina risultasse il più parallelo possibile alla superficie della pietra – in modo che fossi in grado di mantenere un buon contrasto nonostante la profondità di campo fosse molto limitata.

Gli ultimi consigli sulla Macrofotografia della natura da parte del nostro fotografo professionista

Macro_nature_photography_tips_professional_photographer_NIK23.apprentice.dsc_0156_e Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_11

Il diavolo è nei dettagli

Ross dice… La cosa più fantastica della Macrofotografia è che essa rivela delle cose che non notiamo ad occhio nudo. Ma essa può anche rivelare difetti, che sono visibili soltanto una volta scattata la fotografia.

É per questa ragione che è necessario essere molto pignoli quando si cerca il fiore giusto da fotografare, in modo da sceglierne un esemplare incontaminato. E non dimenticate di fare attenzione agli ostacoli e  alle distrazioni quando riguardate la vostra immagine.

Questa coppia di foto di Jan ci dimostra quale miglioramento si può apportare stando attenti che un filo d’erba non distolga l’attenzione da un’ala della farfalla!

Le sfumature…

Quando scattate fotografie macro è altamente improbabile che l’ombra cada esattamente nella piccola area dello scatto. Ciononostante, fate sempre attenzione a dove essa si trovi.

 Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_06

Scattate in parallelo rispetto ai soggetti piatti

Non avete nessuna scusa per non mantenere l’intera superficie nitida quando state scattando una foto ad un soggetto piatto come una pietra sepolcrale. É semplicemente questione di assicurarsi che la macchina fotografica sia completamente parallela alla pietra.

Cercare l’angolo giusto

Non piazzate il supporto troppo presto… cercate la giusta posizione per scattare prima di sistemare il vostro treppiedi.

Continute a scattare

Una volta che avrete incorniciato la vostra farfalla, non fate soltanto uno scatto ma alcuni in più. Uno sarà sempre più nitido degli altri.

Come ottenere uno sfondo senza troppi dettagli

Lo sfondo è importante tanto quanto il soggetto in sé, se volete delle foto ravvicinate perfette. Questi sono soltanto alcuni dei trucchi che Ross utilizza per essere sicuro di ottenere lavori con composizioni perfette senza distrazioni fuori fuoco.

Macro_nature_photography_tips_professional_photographer_NIK23.apprentice.dsc_0031_eMacrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_09

Cercate un soggetto che abbia uno sfondo molto pulito senza tonalità in conflitto – state idealmente cercando uno sfondo che sia in qualche modo dietro al soggetto.

Dovreste usare la maggiore apertura con la quale vi sia possibile lavorare, ma anche in questo caso il fatto che lo sfondo sia fuori fuoco non significa che esso non rappresenti potenzialmente una grande fonte di distrazione.  Le due foto scattate da Jan sono state entrambe scattate a f/3.2, ma la seconda funziona decisamente meglio a livello di composizione rispetto alla prima.

Cercate i fiori lungo gli argini dei fiumi; potrete spesso incorniciarli contro la riva scura sul lato più distante dell’acqua.

Usate un riflettore per illuminare i fiori, in modo che essi risaltino meglio sullo sfondo scuro.

Più il soggetto sarà nitido, più esso spiccherà. Consiglio di scattare dalle cinque alle dieci foto, dal momento che una foto sarà sempre evidentemente più nitida delle altre.

Se tutti questi trucchi falliscono, aggiungete il vostro fondale. Per questi scatti di una campanula (Hyacinthoides non-scripta), ho tenuto un riflettore con una fodera nera dietro al fiore, mentre ho assicurato il riempimento con un più piccolo riflettore argento apribile.

L’attrezzatura raccomandata dal nostro fotografo professionista

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_20

Wimberley Plamp

Ross dice… Questo braccio articolato da 22 pollici ha un artiglio all’estremità per tenere fermi gli steli degli esemplari in modo che essi non si muovano con il vento. É importante posizionare lo stelo nello speciale incavo circolare in modo che la pianta non venga danneggiata.

L’altra estremità si aggancia ad un secondo treppiedi, se ne avete uno – ma un bastone può essere un’alternativa furba e low-cost. Il Plamp (£33/$37) può essere utile per fornire un’ulteriore mano per tenere il riflettore e orientarlo nella giusta direzione.

 Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_07

Manfrotto 405 & Testa a Cremagliera 410

Ross dice… La Testa a Cremagliera garantisce una grande sensibilità di controllo, e vi permette di peter allineare gli scatti con una precisione millimetrica. É sufficiente ruotare le tre manopole di controllo a cremagliera per ottenere 360° di pan, 120° di inclinazione alterale, e 120° di inclinazione frontale. Il mio Manfrotto 405 (£349/$500) è molto più grande del mio 410 Junior (£135/$260), supporta maggiore peso e offre movimenti più fluidi.

Tuttavia, il 410 è più semplice da portare in viaggio con sé, e mi permette di avvicinarmi di più al suolo. Entrambe le Teste, fortunatamente, usano la stessa piastra a sgancio rapido.

 Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_08

Polarizzatore Heliopan SH-PMC

Ross dice… Ritengo che un filtro polarizzatore sia particolarmente utile per i primi piani di fiori scattati in condizione di luce coperta. Basterà ruotare la parte anteriore per ottenere colori più ricchi.

Tuttavia esso non è molto utile in giornate ventose, in quanto diminuisce molto la quantità di luce che raggiunge il sensore; in questo modo, i tempi di posa finiscono per diventare pericolosamente lunghi. Questo polarizzatore circolare da 105mm è prodotto da Heliopan, ma si adatta al mio sistema slot-in del filtro Lee. Costa £212/$320 (www.teamworkphoto.com).

Scatto del giorno

Macrofotografia della natura consigli per scattare primi piani nitidi a fiori e insetti_10

Dopo una giornata fruttuosa a tu per tu con la flora e con la fauna, è giunto per Ross il momento di scegliere il suo scatto preferito tra le centinaia di foto scattate da Jan. Tra tutti, ha selezionato come il suo preferito in assoluto questo scatto di due Fritillaries

Ross dice

Si tratta di una foto incredibile, soprattutto perché è stata fatta in una giornata in cui ero preoccupato di non poter trovare proprio alcuna farfalla. Cogliere due farfalle nella stessa immagine è del tutto inusuale. Normalmente si riesce ad avere una farfalla incorniciata, ma l’arrivo dell’altra semplicemente la spaventa al punto da farla volare via.

Jan ha scattato molte foto delle Fritillaries tecnicamente più esatte, ma si può tranquillamente tralasciare il fatto che qui le estremità delle ali non siano di una nitidezza perfetta. Mi piace ripetere spesso che fare foto è in un certo senso come giocare alla slot-machine: se investi tempo sarai ricompensato on una grande vincita. E Jan si è decisamente aggiudicata il jackpot con questa!

Jan dice

Ho imparato moltissime cose nel corso di questa giornata, e ora ho una lista della spesa fitta di cose che voglio comprare! Sono davvero contenta che mio marito mi abbia proposta per questa esperienza- anche se potrebbe pentirsene dato che potrei prendere spesso in prestito la sua D7000 per usufruire di tutti i vantaggi di LiveView.

Questo fine settimana uscirò per mettere in pratica tutto ciò che ho imparato, e andrò alla ricerca di farfalle e Zigopteri nelle siepi del Devon.

Sorgente: http://www.digitalcameraworld.com Traduzione:Valentina Catese

Share on Facebook41Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

4100Nel corso del nostro ultimo post della serie Fotografo Professionista alla Riscossa, il nostro professionista ha condiviso i suoi migliori consigli sulla macrofotografia della natura al fine di aiutare il nostro apprendista ad imparare a scattare fotografie nitide a fiori selvatici, licheni, farfalle e molto altro. Vi presento il nostro fotografo professionista Ross Hoddinott è …

Review Overview

User Rating: Be the first one !
0

Su Stepanenco Alexandru

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: