Home / Tecnica fotografica / 10 suggerimenti per iniziare con la fotografia della natura morta

10 suggerimenti per iniziare con la fotografia della natura morta

Share on Facebook8Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Non ci sono molte tecniche fotografiche che non risalgano alla fotografia della natura morta. Quando nacque la fotografia, poiché era necessario che la posa durasse più a lungo, il soggetto ideale era sicuramente l’oggetto statico. Con lo sviluppo della tecnologia, il fascino per la natura morta è comunque rimasto ed è anche una delle professioni più vitali al giorno d’oggi.

All’estremo c’è un business lucrativo, come quello delle riviste,  dei cataloghi e dei siti internet che richiedono immagini del prodotto. Ci sono molti vantaggi nel lavorare con la natura morta che sono spesso sottovalutati, così, auspicabilmente, voi sarete in grado di vedere in essa una via per la creatività e comincerete a fare qualche scatto!

1.Inizio

Contrariamente al pensiero comune, non avete bisogno di uno studio o di un luogo fantasioso per cominciare con la fotografia della natura morta. Potete iniziare, semplicemente, usando uno spazio a casa. Per esempio un tavolo vicino ad una finestra, con un semplice sfondo e utilizzando una  coppia di lampade.

Tutto questo cambia notevolmente nelle foto paesaggistiche o in quelle ritrattistiche, nelle quali voi siete provvisti del soggetto.  Per esempio, uno splendido panorama di montagna o una modella, che si presentano con una quantità enorme di variabili, ma il contenuto creativo è lì di fronte a voi. Con la natura morta ci sono molte meno variabili, voi come fotografi avete il completo controllo sulla situazione, incluso il soggetto, ma dovete essere creativi per catturarlo in un modo interessante e coinvolgente.

fotografia della natura morta01_

Photo by apwizard

2.Scelta del soggetto

Cosa fotografare è completamente una vostra scelta. Fate una ricerca dentro casa per vedere se riuscite a trovare qualcosa di interessante con cui cominciare. Per favore, non pensate di dover fotografare necessariamente frutta o fiori soltanto perché gli altri lo hanno fatto, pensate  a qualcosa di originale senza essere troppo ambiziosi.

Quando siete in giro, se qualcosa cattura la vostra attenzione, portatelo a casa con voi (non rubatelo!) o annotatelo in modo da ricordare di provare a fotografarlo in un contesto di natura morta. Evitate le superfici riflettenti, come vetro o metallo per cominciare, poiché sono estremante difficili per quanto riguarda l’illuminazione. Una volta che avete imparato gli scatti di oggetti singoli, provate a mescolarli, combinate oggetti con forme, colori e strutture  contrastanti, e scoprite cosa ne viene fuori.

fotografia della natura morta02_

Photo by whereisyourmind

3.Illuminazione

L’illuminazione non deve essere costosa, so perfettamente che un set di luci da studio non rientrano nel mio budget, perciò per scatti di natura morta ho bisogno di utilizzare tutte le luci che riesco ad avere. Ricordate che avete pieno controllo sullo scatto, così se volete, trovate una stanza nella quale sia possibile bloccare tutte le luci naturali con tende o serrande, in questo modo avrete il pieno controllo della luce sul vostro soggetto.

Le normali lampade possono lavorare molto bene se usate efficacemente. Siate sicuri di provare allestimenti di posizionamento multiplo, non tutte le luci vengono da davanti l’oggetto, le luci laterali e posteriori possono aggiungere interesse, ombre e profondità allo scatto. Alternativamente, scegliete una stanza  illuminata da una finestra e usate questo a vostro vantaggio. La luce naturale da una lato illuminerà esaurientemente il vostro soggetto e potete completare aggiungendo una lampada o un riflettore.

fotografia della natura morta03_

Photo by brtsergio

4.Treppiedi e Angolazioni

In base alla vostra illuminazione, potreste o meno aver bisogno di un treppiedi per realizzare lo scatto. Io vorrei raccomandarvi di usarlo così che vi permetterà di osservare e lavorare con il vostro tema. Questa impostazione, inoltre, vi permetterà di usare un tempo di posa leggermente più lungo del normale per garantire una piccola apertura che permette all’immagine di essere in front e back focus, se così scegliete.

Tuttavia, si prega di non lasciare che una camera statica soffochi la vostra creatività, viene dimenticato rapidamente che la fotocamera è rimasta nella stessa posizione per tutti gli scatti. Siate sicuri di variare le angolazioni e le altezze in cui si sta fotografando. In caso contrario, prima che ve ne accorgiate, avrete un’intera collezioni di scatti fatti dallo stesso punto vista con piccole variazioni.

Cambiate. Provate a scattare al livello del soggetto o provate con una vista a volo d’uccello,  guardando verso il basso sul soggetto, ma attenzione, se vi state muovendo intorno, non gettate ombre sul soggetto!

fotografia della natura morta04_

Photo by yjhsu

5.Ottenere lo sfondo giusto

Uno sfondo adatto per il vostro soggetto avrà un ruolo cruciale nel successo generale dei vostri scatti. É meglio che resti semplice e bello in modo che non interferisca con il soggetto. Una parete dipinta in modo semplice o un grande foglio di carta bianca o colorata potrebbero essere l’ideale. Pensate a come la vostra scelta dello sfondo contrasti il soggetto, volete uno sfondo neutro o ci sono dei toni che potrebbero lavorare esaltando le sfumature all’interno del vostro soggetto. Per gli oggetti più piccoli potrebbe non essere necessario uno sfondo in quanto tale, ma piuttosto una superficie su cui collocare gli elementi, per questo motivo qualcosa come il velluto nero è l’ideale, in quanto assorbe la luce e si presenta come una superficie nera solida.

fotografia della natura morta05_

Photo by darktechsystem

6.Comporre lo scatto

L’elemento compositivo della vostra natura morta è una parte assolutamente fondamentale per garantire che il vostro lavoro sia accattivante e unico. Si consideri la regola dei terzi, come può essere applicata allo scatto per creare una forte composizione. Assicurarsi che non ci siano distrazioni all’interno del fotogramma, solo il soggetto e lo sfondo.

Assicurarsi di variare la composizione del soggetto attraverso gli scatti e pensare fuori dagli schemi.

Dove state conducendo l’occhio all’interno dell’immagine? State utilizzando uno spazio negativo o potrebbe essere che stiate lavorando per cercare di riempire il fotogramma? Impegnatevi con il soggetto, quali sono le sue caratteristiche distintive? Per che cosa è usato? Siete in grado di metterlo in un determinato contesto o funziona come un soggetto autonomo?

fotografia della natura morta06_

Photo by lindenbaum

7.Dedicateci tutto il giorno

Io spesso trovo che la mia concezione dello scatto dipenda molto dalla ragione dello stesso. Così, se io stessi facendo semplicemente una foto per piacere o per uso personale (al contrario di un lavoro commissionato), sarei meno rigoroso nel garantire che tutti gli aspetti vengano eseguiti così come dovrebbero. Questa è ovviamente una cattiva abitudine che sto cercando di eliminare, ma quando si tratta di natura morta, non vi è alcun motivo per non farlo bene. Avete tutto il tempo di cui necessitate per fare un buon lavoro!

A differenza di uno scatto paesaggistico, la luce non cambia rapidamente e, a differenza di un ritratto, il vostro soggetto non si annoierà nel mantenere la posa per molto tempo. Approfittatene, impostate il vostro soggetto, l’illuminazione, lo sfondo e la macchina fotografica, provate con qualche scatto, poi spostate un po’ gli oggetti e provate di nuovo. Se sentite che le cose non vanno nel verso giusto, lasciate in stand by il tutto, fatevi una buona tazza di tè e soltanto dopo tornate ad aggiornare il vostro lavoro.

Un altro vantaggio è che non ci sono scuse per non avere immagini pulite e nitide, prendetevi del  tempo per ottenere illuminazione e messa a fuoco giusti. Se riuscite a tenerlo in mano, un obiettivo macro sarà l’ideale per questo tipo di lavoro, tuttavia, in caso contrario, provate a selezionare la modalità macro sulla vostra fotocamera per avere la possibilità migliore di catturare il dettaglio in primo piano (close up) del soggetto.

fotografia della natura morta07_

Photo by vamedia

8.Ispirati dai maestri

Se siete alle prese con l’illuminazione, la composizione o la strutturazione dei vostri scatti e avete bisogno di ispirazione, dove cercarla se non tra capolavori originali di natura morta di molti anni fa.

Fate una ricerca online degli artisti rinascimentali di natura morta e osservate gli elementi delle loro opere.

Lo studio di questi quadri vi aiuterà a pensare alle forme, alle ombre e a come i colori lavorino insieme e, si spera, vi dia qualche idea su come si possa modellare il vostro lavoro per formare immagini forti e coinvolgenti.

fotografia della natura morta08_

Photo by layos

9.Ora è il vostro turno!

Ora è il vostro momento. Trovate una giornata tranquilla e lasciatevi un po’ di tempo per la pratica.

Provate ad impostare la vostra fotocamera e lo sfondo in un luogo adeguatamente illuminato vicino ad una finestra e cominciate a scattare!

Una volta che avete acquisito le basi, provate ad essere creativi, sperimentate le inquadrature, le illuminazioni e fonti di luce alternative come candele e lampade. Siate creativi anche con l’apertura e provate ad usare un obiettivo primario con diametro 1.8 per ottenere una messa a fuoco artistica poco profonda.  Tuttavia, se prendete spunto da questo tutorial, seguite questo consiglio: la natura morta non deve essere per forza fatta di fiori e frutta! Così trovate un soggetto unico e stimolante per rendere più entusiasti e cominciate a scattare!

fotografia della natura morta09_

Photo by apwizard

10.Guadagnarsi da vivere?

C’è grande richiesta della natura morta, in modo particolare ora che è diventato così semplice per i fotografi fornire immagini alle librerie fotografiche, a cui accedono riviste, pubblicazioni commerciali e contenuti on line. Una volta che avete i vostri scatti, non abbiate paura di condividerli online, potreste provare ad utilizzare il servizio di stock fotografici Evanto’s Photo Dune. Così, ogni volta che impostate uno scatto, lavorate come se siete in missione, non potete mai sapere, la vostra natura morta potrebbe farvi guadagnare qualche soldo.

fotografia della natura morta10_

Photo by gfpeck

Share on Facebook8Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

800Non ci sono molte tecniche fotografiche che non risalgano alla fotografia della natura morta. Quando nacque la fotografia, poiché era necessario che la posa durasse più a lungo, il soggetto ideale era sicuramente l’oggetto statico. Con lo sviluppo della tecnologia, il fascino per la natura morta è comunque rimasto ed è anche una delle professioni …

Review Overview

User Rating: Be the first one !
0

Su Stepanenco Alexandru

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: