Home / Tutte le basi / Sfruttare al meglio il brutto tempo – 6 sfide per fotografi

Sfruttare al meglio il brutto tempo – 6 sfide per fotografi

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

1

Il più grande segreto nella fotografia non è poi così segreto: l’arte della fotografia ruota tutta attorno alla luce. I fotografi più artistici sovente amano dire che fotografare è dipingere con la luce. Molte persone alle prime armi con la fotografia tendono a considerare una buona luce quella del sole a metà giornata con cielo azzurro. Nel momento in cui fui morso dalla passione della fotografia anch’io caddi in questo errore, ma presto vidi la luce. Mi dispiace, non potevo resistere al gioco di parole 🙂 Comunque sia non importa quale genere di fotografia frequentiate, le condizioni di maltempo hanno un effetto di trasformazione sulla maggior parte dei soggetti. Per usufruire di questo effetto di trasformazione, i fotografi devono confrontarsi preventivamente con alcune sfide.

Le sfide dei fotografi

Sfida # 1: Superando la nostra zona di comfort, lo stare a casa quando il tempo sembra minaccioso

Una delle cose più contro-intuitive per un fotografo è abbandonare il suo caldo rifugio – la casa o la macchina, per coprire una scena drammatica con cattive condizioni atmosferiche in arrivo. A pensarci sono prorio le azioni contro-intuitive ciò che rende alcune immagini più convincenti. Stiamo parlando di fotogiornalismo. I fotoreporter vivono nel mezzo delle zone di conflitto e/o calamità. Dalla loro esperienza tutti i fotografi possono imparare questa tattica… con raziocinio. Non è necessario infatti assumersi rischi inutili o mettere gli altri in pericolo nella ricerca di una foto.

2

Sfida # 2: Monitorando le condizioni meteo in cerca di opportunità fotografiche

Per pochi fortunati le belle foto cadono dal cielo. Per tutti gli altri avere una foto memorabile richiede pianificazione. Quando si tratta di utilizzare le condizioni meteorologiche per aggiungere forza ai vostri scatti, un po’ di ricerca ci vuole. Pianificare, gestire, monitorare, ma non finisce qui. Quando siete in giro dovete tenere sotto controllo le condizioni meteo, da una parte per migliorare le probabilità di avere il vostro scattomemorabile, dall’altra per garantire la vostra sicurezza.

3

Sfida # 3: Sapendo riconoscere quanto il meteo può definire il ‘mood’ di una scena

Questa sfida inizialmente può risultare difficile, ci vuole del tempo per addestrare il vostro sguardo a riconoscere consapevolmente il ‘mood’ di una scena. La mia raccomandazione è guardare molte foto su Flickr e prendere nota delle condizioni del tempo. Domandatevi quale animo ha portato alla scena che avete di fronte. Fate le vostre osservazioni sull’immagine e successivamente – in fase di scatto, applicateli alla vostra scena.

 

Sfida # 4: Trovandosi nel posto giusto al momento giusto

Essere nel posto giusto al momento giusto è raramente un colpo di fortuna. Per fare questo dovrete pensare alle vostre sessioni fotografiche passate come alle tappe del vostro scouting . Un luogo particolare fotografato in buone condizioni meteo sarà completamente diverso quando il tempo è brutto. Conoscere bene un’area prima di fotografare in caso di maltempo vi permetterà di trovare la vostra posizione più velocemente e con un po’ di fortuna magari anche di ridurre al minimo l’esposizione agli elementi.

4

Sfida # 5: Sempre pronti

L’arte di essere preparati è fondamentale e va oltre il monitoraggio delle condizioni climatiche o la conoscenza di un particolare luogo. Essere pronti significa avere la marcia giusta, con l’attrezzatura fotografica e non – GPS, ombrello e un telefono cellulare, e poter adottare al volo misure precauzionali con un amico in caso di repentina partenza. Farsi trovare preparati ha tanto a che vedere con la possibilità di fare quello scatto tanto desiderato e con la capacità di tornare a casa in sicurezza.

5

Quindi, in che modo le condizioni meteo cattive mettono in campo la loro forza trasformante?

Luce e ombra sono le prime qualità che vengono in mente. Diverse condizioni meteorologiche possono cambiare rapidamente il modo in cui una scena è illuminata. Le nuvole spesso lasciano diffondere il sole e danno illuminazione uniforme, il sole può attraversare le nuvole creando effetti faretto Spotlight, la pioggia può creare riflessi. Dall’altrolato le ombre consentono l’isolamento di un soggetto, dando vita a diversi livelli visivamente interessanti di una scena, le linee della forma principal, l’inquadramento del soggetto.

Contrasto, giochi di luce e buio, son in grado di dare un altro livello di complessità ad una scena. Le immagini che posseggono un buon livello di contrasto, diciamo per esempio quelle realizzate in condizioni di banchi di nubi nel cielo, possono venire usate per evidenziare o isolare il soggetto. Viceversa condizioni di nebbia possono ridurre il contrasto dando un’atmosfera completamente diversa.

La luminosità di una scena avrà un impatto sul tempo di esposizione necessario del soggetto. Le condizioni di luce influenzano la scelta di utilizzo o meno di illuminazione artificiale per illuminare il soggetto. In caso di esposizioni più lunghe le cattive condizioni del tempo vi daranno un’opportunità maggiore di mettere in evidenza il movimento, mentre l’uso di illuminazione artificiale vi permetterà di creare riflessi drammatici per mettere in risalto il soggetto.

La dimensione è parte della nostra esperienza visiva quotidiana. La fotografia è un mezzo a due dimensioni che ha bisogno di un approccio creativo alla composizione per ingannare il cervello del nostro spettatore. Per fare questo è importante includere tutti quegli elementi compositivi che ci sono familiari e forniscono sia la prospettiva che la scala. Nuvole, banchi di nebbia, raggi solari, etc in combinazione con i soggetti dell’immagine possono dare dimensione alle vostre foto.

Quando avrete imparato a giocare bene le vostre carte, potrete gestire queste sfide tranquillamente e sfruttare le qualità di trasformazione del cattivo tempo nel vostro lavoro. Allora il mondo della fotografia apparirà come la vostra ostrica. Scene che altrimenti avreste ignorato diventeranno grandi opportunità fotografiche. In questo modo le vostre foto otterranno quella forza in grado di colpire il pubblico.

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Su Stepanenco Alexandru

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: