Home / Tutte le basi / Come tenere la fotocamera

Come tenere la fotocamera

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Uno dei problemi più comuni per molti fotografi con le nuove fotocamere digitali (e a pellicola) è il “tremolio della fotocamera”, che rende le immagini sfuocate, di solito perché la fotocamera non viene tenuta immobile mentre l’otturatore si chiude. Tutto ciò è comune soprattutto quando si scatta in situazioni di luce ridotta in cui l’otturatore rimane aperto per periodi più lunghi di tempo. Anche il più piccolo movimento della fotocamera può provocare il tremolio e l’unico vero modo per eliminarlo è con un treppiede.

Come tenere una fotocamera (2)

Al tremolio della fotocamera si aggiunge la tecnica, sempre più diffusa tra gli utilizzatori di fotocamere digitali, di tenere la fotocamera con il braccio teso davanti a loro mentre scattano un foto, spesso con una mano sola. Anche se questo potrebbe essere un buon modo per incorniciare lo scatto, più lontano tenete la fotocamera dal vostro corpo (una cosa piuttosto stabile) più ci sono possibilità di oscillazioni e tremolii.

Come tenere una fotocamera
I treppiedi sono l’opzione migliore per arrestare il tremolio della fotocamera, perché hanno tre gambe robuste che mantengono stabili gli oggetti, ma se non ne avete uno, un altro modo semplice per aumentare la stabilità della fotocamera è di tenerla con due mani.
Anche se la tentazione di fotografare con una mano sola è forte, farlo con due mani aumenterà la vostra stabilità (così come tre gambe in un treppiede sono meglio di una).
Il modo esatto in cui dovreste afferrare la fotocamera dipende dal tipo di fotocamera digitale che usate e varia da persona a persona a seconda delle preferenze. Non c’è un modo del tutto giusto o sbagliato per farlo, ma questa è la tecnica che io uso di solito:
1. Usate la mano destra per afferrare il lato destro della fotocamera. Il vostro indice dovrebbe trovarsi leggermente sopra il pulsante dell’otturatore, e le altre tre dita ricurve intorno alla parte anteriore della fotocamera. Il pollice destro fa presa sul retro della fotocamera. La maggior parte delle fotocamere attuali hanno delle guide o dei segni che indicano dove si dovrebbero mettere le dita, così da tenerle in modo naturale. Usate una presa decisa con la mano destra, ma non afferrate la fotocamera tanto forte da farla tremolare. (tenete a mente il post precedente sulla tecnica per premere il pulsante dell’otturatore – schiacciate il pulsante, non colpitelo).
2. La posizione della mano sinistra dipenderà dalla fotocamera, ma in generale la mano dovrebbe sostenerne il peso e dovrebbe trovarsi sotto la fotocamera oppure sotto/intorno all’obiettivo se avete una digital single-lens reflex (DSLR).
3. Se scattate utilizzando il mirino per allineare la foto dovrete tenere la fotocamera piuttosto vicino al vostro corpo, aggiungendo così maggiore stabilità, ma se utilizzate un display a cristalli liquidi, assicuratevi di non tenere la fotocamera troppo lontana da voi. Puntate il gomito sul fianco e spostate la fotocamera un po’ in fuori rispetto al vostro viso (di circa 30 cm). In alternativa usate il mirino se non è troppo piccolo o se non vi ostacola la vista (un problema di molte fotocamere compatte al giorno d’oggi).
4. Aggiungete ulteriore stabilità appoggiandovi contro un oggetto solido come un muro o un albero o mettendovi seduti o in ginocchio. Se dovete stare in piedi e non avete nulla a cui appoggiarvi, aprite i piedi alla larghezza delle spalle in modo da avere una posizione stabile. Più riuscite a mantenere immobile il vostro corpo, più stabile sarà la fotocamera.
Tenere una fotocamera in questo modo vi permetterà di raddrizzare gli scatti velocemente, ma vi aiuterà anche a rimanere immobili nel momento cruciale in cui l’otturatore sarà aperto.
Un altro consiglio su come tenere una fotocamera– prima di scattare la foto, prendete un respiro leggero ma profondo, poi scattate ed espirate. L’altro metodo usato è l’esatto opposto – espirate e prima di inspirare di nuovo, scattate la foto. È sorprendente quanto un corpo si sollevi e si abbassi semplicemente respirando; esserne consapevoli può darvi una marcia in più.
Ovviamente ogni persona avrà i suoi accorgimenti con cui si trova bene e in fin dei conti dovete solo trovare quelli che funzionano meglio per voi, ma nei primi giorni in cui familiarizzate con la vostra nuova fotocamera, vale la pena concentrarvi sulla tecnica.
Un ultimo appunto su come tenere una fotocamera – questo post parla di come ‘tenere una fotocamera’ in modo che possiate eliminarne il tremolio. Non è ingegneria aerospaziale, ma è sorprendente come quante persone sbaglino nel farlo e si chiedano perché le loro immagini sono sfuocate.
Ci sono ovviamente molte altre tecniche per ridurre il tremolio della fotocamera che si dovrebbero usare insieme alla tecnica per tenerla in mano. Il tempo di esposizione, gli obiettivi con stabilizzazione dell’immagine e i treppiedi possono tutti essere d’aiuto. Parleremo di questi aspetti e di altri ancora nei prossimi post.

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

000Uno dei problemi più comuni per molti fotografi con le nuove fotocamere digitali (e a pellicola) è il “tremolio della fotocamera”, che rende le immagini sfuocate, di solito perché la fotocamera non viene tenuta immobile mentre l’otturatore si chiude. Tutto ciò è comune soprattutto quando si scatta in situazioni di luce ridotta in cui l’otturatore …

Review Overview

User Rating: Be the first one !
0

Su Agnese Scortichini

Ciao, sono Agnese Scortichini, ho 25 anni e sono laureata in traduzione. Amo la cultura e l'arte in ogni sua forma, dalla letteratura alla fotografia. Nonostante non sia molto pratica con la macchina fotografica, ho buona volontà e molta voglia di imparare. Come ogni vero appassionato, del resto!

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: