Home / Tutte le basi / Esposizione automatica a forcella (AEB)

Esposizione automatica a forcella (AEB)

Share on Facebook2Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Hai mai fotografato un soggetto con un’illuminazione difficile e molte variazioni tra le aree chiare e le aree più scure ma non sapevi quale impostazione per l’esposizione utilizzare?

Quello che funziona in queste situazioni è sperimentare manualmente col tuo controllo sull’esposizione e scattare una serie di foto- il problema è che ci vuole tempo e se stai fotografando un ambiente che cambia (per esempio un tramonto che cambia di momento in momento) puoi perdere quell’ ‘istante’ mentre cerchi di catturare lo scatto perfetto.

La maggior parte delle DSLR ( e alcune fotocamere compatte più avanzate) sono dotate di una funzione chiamata ‘Esposizione automatica a forcella’(AEB), che può essere utile imparare per utilizzarla in tali situazioni.

Esposizione automatica a forcella (AEB)_02  Esposizione automatica a forcella (AEB)_01  Esposizione automatica a forcella (AEB)_03

Selezionandola puoi scattare rapidamente 3 foto (solitamente 3) con esposizioni diverse senza dover modificare manualmente le impostazioni tra i fotogrammi.  Puoi vedere un esempio di seguito:

Quando selezioni l’esposizione automatica a forcella, la fotocamera sceglierà un’esposizione ( in base a ciò che la sua misura ritiene giusta) e poi scatterà un’altra foto su entrambi le parti di questa migliore ipotesi (una sovraesposta (come nello scatto sopra a sinistra) e una sottoesposta (come nello scatto sopra a destra)).

In questo modo ti ritroverai con tre immagini in serie composte in maniera identica ma con diverse esposizioni e poi starà a te selezionare la migliore.

Se hai la fotocamera in modalità scatto continuo, le tre foto saranno scattate se tieni premuto il pulsante di scatto continuo per i  tre scatti. Se sei in modalità scatto singolo, le foto saranno scattate se premi il pulsante di scatto tre volte.

Ogni fotocamera digitale ha un modo diverso di selezionare l’ AEB, alcune come la D70 di Nikon dispongono di un pulsante accessibile dal retro (contrassegnato BKT), mentre altre (come Canon), hanno l’impostazione AEB nei loro menu.

Controlla il manuale per vedere come funziona l’AEB sulla tua fotocamera digitale. La maggior parte ti permetterà di modificare la distanza tra gli scatti da diversi ‘stops’.  Per esempio se desideri una grande distanza tra i tuoi tre scatti  dovresti selezionare una distanza a ‘2 stop’ o se desideri una lieve distanza, scegli una distanza di ‘mezzo stop’.  Io di solito inizio con una distanza di ‘1 stop’ e lavoro da lì.

PS: per avere un po’ più di controllo nella modalità esposizione automatica a forcella puoi utilizzarla sia in modalità di priorità di diaframma sia in modalità di priorità di tempo. Utilizzare AEB in modalità di priorità di diaframma ti farà scegliere l’apertura che desideri per lo scatto e dirà alla fotocamera di effettuare le variazioni negli scatti, modificando il tempo di scatto. In alternativa, utilizzare AEB in modalità di priorità di tempo, manterrà il tempo di scatto alla velocità che hai selezionato e dirà alla fotocamera di variare l’esposizione cambiando l’apertura nei tuoi scatti.

Share on Facebook2Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Su Angela De Angelis

Ciao a tutti sono Angela De Angelis! Ho 26 anni e sono laureata in lingue e letterature straniere. Mi piace molto la fotografia, anche se non sono molto brava con la macchina fotografica! Solitamente le foto le faccio scattare dai miei amici e le tengo tutte nella mia camera, sono un ricordo di una gita, un viaggio o una semplice chiacchierata al bar. Ma mi ricordano che ogni scatto rappresenta un momento memorabile della mia vita...

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: