Home / Tutte le basi / Capire gli Istogrammi

Capire gli Istogrammi

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

 

Che cos’è un istogramma_07“Stavo sfogliando il menu della mia fotocamera oggi e mi sono imbattuto in un piccolo grafico denominato ‘istogramma’. Che cos’ è e devo prendere qualche notizia su di esso? C’è qualcosa come l’istogramma ideale? A cosa dovremmo ambire?”- Brent

Che cos’è un istogramma

Gli istogrammi sono un argomento su cui potremmo ( e forse dovremmo) spendere molto tempo a parlare ma lascia che ti dia una breve risposta per affrontarli in breve tempo.

Gli istogrammi sono uno strumento molto utile che molte fotocamere offrono ai loro utenti per aiutarli a ottenere un breve riepilogo della gamma tonale presente in una data immagine.

L’istogramma rappresenta graficamente i toni nella tua immagine dal nero (a sinistra) al bianco (a destra).

Più alto è il grafico in un dato punto più pixel di quel tono sono presenti in un’immagine.

Così un istogramma con molti pixel scuri sarà sbilanciato a sinistra e uno con molti toni più chiari sarà sbilanciato a destra.

La bellezza di un istogramma è che il piccolo display LCD della tua fotocamera non è abbastanza grande da darti una buona anteprima dell’immagine e quindi tornando a casa puoi scoprire che hai un’immagine o sovraesposta o sottoesposta. Verificare l’istogramma può dirti questo così sei in grado di regolare le impostazioni e scattare un’altra foto.

Alcuni esempi di Istogrammi

Diamo un’occhiata a un paio di esempi di istogrammi di foto che ho scattato durante il primo anno di vita di mio figlio ( è il suo compleanno questa settimana quindi vedremo alcuni scatti).

Confronta questi due scatti e i loro corrispondenti istogrammi:

Che cos’è un istogramma_02       Che cos’è un istogramma_05

Lo scatto sopra ha molti toni chiari- infatti ci sono delle parti nella foto che sono abbastanza spente. Di conseguenza sul lato destro dell’istogramma puoi vedere un’impennata improvvisa.  Anche se ci sono alcuni toni medi- tutto è asimmetrico a destra e, i valori estremi a destra, indicano una foto sovresposta.

Che cos’è un istogramma_03      Che cos’è un istogramma_06

Questa seconda foto ha molti toni scuri. Questo è dovuto in parte ai vestiti neri e blu scuro nella foto, ma anche perché è uno scatto un po’ sottoesposto.  L’istogramma risultante è molto diverso dal primo, i valori sono asimmetrici a sinistra.

C’è qualcosa come un ‘buon’ istogramma?

Come con la maggior parte degli aspetti della fotografia, la bellezza è negli occhi di chi la guarda, e c’è sempre molto spazio per il gusto personale e diversi modi di esprimere se stessi in quanto fotografi.

Non esiste una cosa come l’istogramma ‘perfetto’- soggetti e stili fotografici diversi produrranno risultati diversi. Per esempio fotografare una silhouette potrebbe produrre un istogramma con picchi a entrambe le estremità dello spettro e niente nel mezzo del grafico. Fotografare qualcuno sulla neve produrrà ovviamente un istogramma con picchi significativi sul lato destro ecc.

Detto questo (generalizzando), in molti casi probabilmente vorrai una foto abbastanza bilanciata con una bella diffusione dei toni. Scatti con una migliore esposizione tendono ad avere un picco nel mezzo e a ridursi sui bordi.

Utilizza gli istogrammi mentre scatti

Così ora che sai cos’è un istogramma, prendi il manuale della tua fotocamera digitale e lavora su come utilizzarlo durante la modalità di  riproduzione.  Questo ti permetterà di vedere sia l’immagine che l’istogramma al momento di rivedere le foto dopo averle scattate.

Tieni d’occhio gli istogrammi con picchi drammatici alle estremità di entrambi i lati dello spettro. Questo significa che hai molti pixel che sono o nero puro o bianco puro.  Mentre tutto ciò potrebbe ricordarti dopo che quelle sezioni dell’immagine hanno dei dettagli veramente molto piccoli, questo è un suggerimento che la tua immagine potrebbe essere sovraesposta o sottoesposta.

L’istogramma è in realtà uno strumento che ti da più informazioni su un’immagine e ti aiuta a ottenere l’effetto che desideri.  Impostare la tua fotocamera così che ti mostri gli istogrammi durante il processo di visualizzazione, ti dirà com’è esposta l’immagine. Imparare a leggerli, ti aiuterà a capire se stai esponendo una foto come avevi sperato.

 

Un altro esempio di Istogramma

Lasciami terminare questa guida, vedendo un ultimo esempio di istogramma:

Che cos’è un istogramma_01     Che cos’è un istogramma_04

Puoi vedere in questo scatto una maggiore diffusione di toni. Non è ancora perfetto e mi piacerebbe fare un po’ di lavoro di post-produzione, ma si tratta di uno scatto esposto in maniera molto più uniforme e l’istogramma riflette la situazione.

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

000  “Stavo sfogliando il menu della mia fotocamera oggi e mi sono imbattuto in un piccolo grafico denominato ‘istogramma’. Che cos’ è e devo prendere qualche notizia su di esso? C’è qualcosa come l’istogramma ideale? A cosa dovremmo ambire?”- Brent Che cos’è un istogramma Gli istogrammi sono un argomento su cui potremmo ( e forse …

Review Overview

User Rating: Be the first one !
0

Su Angela De Angelis

Ciao a tutti sono Angela De Angelis! Ho 26 anni e sono laureata in lingue e letterature straniere. Mi piace molto la fotografia, anche se non sono molto brava con la macchina fotografica! Solitamente le foto le faccio scattare dai miei amici e le tengo tutte nella mia camera, sono un ricordo di una gita, un viaggio o una semplice chiacchierata al bar. Ma mi ricordano che ogni scatto rappresenta un momento memorabile della mia vita...

Lascia un commento

Scroll To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: